L’Osservatorio ha il compito di individuare le misure idonee per la prevenzione la gestione del rischio sanitario per il monitoraggio delle buone pratiche per la sicurezza delle cure (art. 3, legge 24/2017 e art. 2, DM 29 settembre 2017).

Linee di indirizzo
Le linee d’indirizzo per la prevenzione e gestione del rischio, destinate, in via sperimentale ai Centri regionali hanno come finalità il miglioramento della capacità di raccolta e la qualità dei dati inerenti la sicurezza, con gli obiettivi specifici di:

  • accrescere l’adesione delle Regioni e Province Autonome ai sistemi di segnalazione, sorveglianza e monitoraggio, nonché alle indagini nazionali utili alla valutazione della sicurezza;
  • incrementare l’utilizzo di sistemi di incident reporting nelle Regioni e Province autonome;
  • pianificare e sperimentare interventi di miglioramento della codifica delle schede di dimissione ospedaliera;
  • sviluppare piani regionali di adesione ai sistemi nazionali di segnalazione, sorveglianza e monitoraggio, delle strutture sanitarie private e delle strutture sociosanitarie pubbliche e private.

Misure per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario
Tali misure sono state definite come le azioni messe in atto per ridurre i rischi e per prevenire gli eventi avversi, comprendendo tra queste l’adozione delle buone pratiche per la sicurezza e le raccomandazioni per la prevenzione degli eventi sentinella. Alla luce di questa definizione l’Osservatorio ha identificato come strumenti per l’individuazione di queste misure: la call annuale per la raccolta delle buone pratiche per la sicurezza del paziente e il monitoraggio dell’implementazione delle raccomandazioni per la prevenzione degli eventi sentinella.
AGENAS dal 2008 raccoglie le pratiche per la sicurezza delle cure realizzate e segnalate dalle Regioni e P.A., dai professionisti e dalle organizzazioni sanitarie e le classifica sulla base di specifici criteri che considerano il livello di evidenza e l’efficacia. Annualmente viene rinnovata la call per le buone pratiche e vengono individuate aree tematiche di interesse prioritario (focus) con l’obiettivo di orientare le segnalazioni da parte degli operatori verso ambiti specifici.
I focus individuati per il 2018 sono la Sicurezza dei professionisti sanitari e il miglioramento della sicurezza nella terapia farmacologica (in linea con la sfida globale lanciata dall’OMS).
Per il 2019 la call è stata focalizzata sulla prevenzione delle Infezioni correlate all’Assistenza e sull’antibiotico-resistenza oltre che sulla sicurezza nella terapia farmacologica.
L’Osservatorio promuove la diffusione e l’implementazione di pratiche di provata efficacia e annualmente individua quelle da promuovere a livello nazionale.

Le società scientifiche e le associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie
Nel dare attuazione al comma 3, art. 2 del DM 29/09/2017, che prevede che l’Osservatorio si avvale delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie per l’individuazione di misure per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario e per il monitoraggio delle buone pratiche, nonché per l’aggiornamento del personale esercente le professioni sanitarie, anche attraverso la predisposizione di linee di indirizzo, è stato pubblicato il seguente avviso pubblico sul sito AGENAS. Obiettivo dell’avviso è quello di garantire il mantenimento della piena operatività dell’Osservatorio nonché la trasparenza e l’imparzialità nell’identificazione dei soggetti collaboratori.

Relazione conclusiva - 2018

Linee di indirizzo 2019 - allegato alla Relazione annuale delle attività, a cura del Gruppo di Lavoro 2

News

Selezione società scientifiche ai sensi dell’art. 2 comma 3 del DM 29.09.2017

L’Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità, previo avviso pubblico, ha selezionato le società scientifiche e associazioni tecnico scientifiche ai sensi dell’art. 2 comma 3 del DM 29.07.2017. di cui potrà avvalersi per l’individuazione delle misure per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario, e per il monitoraggio delle buone pratiche per la sicurezza delle cure.

Leggi tutto...

Selezione società scientifiche - Aggiornamento elenco

Riaprono i termini - entro il 15 ottobre 2021 - per le società scientifiche e associazioni tecnico-scientifiche, che vogliano candidarsi per collaborare con l’Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità. 

Leggi tutto...

Avvio della Call for Good Practice 2021 - Tredicesima edizione

La nuova Call Buone Pratiche, attiva dal 3 giugno 2021 al 3 settembre 2021 (ultima data utile per l'inserimento), ha quale oggetto la valorizzazione delle esperienze di informatizzazione della documentazione clinica, che abbiano prodotto risultati concreti e misurabili nel miglioramento della sicurezza delle cure nei seguenti ambiti assistenziali:
- ricovero ospedaliero (incluso Pronto soccorso);
- assistenza territoriale;
- telemedicina.

Leggi tutto...

Il Covid-19 al centro della Call delle buone pratiche 2020

La finalità è quella di condividere, diffondere e mettere a disposizione di tutte le Regioni e PA e di tutti gli attori del SSN le esperienze potenzialmente replicabili, nonché conoscenze e soluzioni utili a fronteggiare l'epidemia di covid-19.

Buone pratiche per prevenire la violenza sugli operatori e le infezioni correlate all’assistenza

Disponibili online due volumi che raccolgono le buone pratiche trasmesse nel corso delle ultime Call for Good Practice:

Leggi tutto...

Torna all'inizio del contenuto